Rubano una bottiglia di whisky, ma vengono sorpresi: calci e pugni al titolare

Arrestati dai carabinieri

Immagine di repertorio

Due giovani peruviani, di 21 e 22 anni, sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia Oltre Dora dopo che hanno aggredito, con calci e pugni, il titolare di un minimarket di via Cecchi. Il motivo? Li aveva sorpresi a rubare una bottiglia di whisky.

I due erano entrati, nella serata di ieri, sabato 18 maggio 2019, per acquistare una cassa di birra. E così il titolare si era recato nel retro del negozio per prelevare la cassa e consegnarla per il successivo pagamento. Ma è in quei precisi istanti che i peruviani decidono invece di impossessarsi del whisky, nascondendolo sotto il giubbino.

Un gesto che non è passato inosservato al titolare del negozio, che ha subito accusato i due del furto e che per risposta lo hanno aggredito con calci e pugni, procurandogli una lesione al sopracciglio destro. 

La vittima, per sfuggire ai propri aggressori, è corsa in strada chiedendo aiuto ai passanti. Proprio in quegli istanti stava passando una pattuglia dei carabinieri, e per i due è scattato l'arresto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scossa serale di terremoto: avvertita dalla popolazione, ma nessun danno

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

  • Incendio in una carrozzeria, dipendente ustionato: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento