Nascondevano la droga nello zaino e in bocca: pizzicati e arrestati due pusher

Mentre stavano per spacciare

Immagine di repertorio

La droga ormai la si nasconde ovunque. E i pusher provano ad evitare guai nascondendola nei posti più disparati. Dalla bocca, quasi un classico, agli zaini.

Ma la polizia, negli ultimi giorni, è riuscita a scovarla, arrestando due spacciatori. Prima nella notte fra venerdì 10 e sabato 11 gennaio 2020, in via Artom, quando gli agenti della Squadra Volante hanno notato camminare un 35enne guineano che, alla vista della polizia, si è irrigidito palesemente ed ha cambiato direzione di marcia.

Dopo averlo fermato, è scattata la perquisizione del suo zaino, dove sono stati trovati 23 involucri di cellophane contenenti complessivamente quasi 90 grammi di marijuana. L’uomo, già segnalato dall’Interpol svizzera per reati inerenti agli stupefacenti, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Qualche ora prima, nel pomeriggio di venerdì 11, sempre gli agenti della Squadra Volante hanno arrestato un 19enne del Burkina Faso di 19 anni, irregolare sul territorio nazionale, sempre per lo stesso reato.

Tutto è avvenuto tra via Sesia e corso Palermo, quando gli agenti hanno notato il giovane mentre provava ad attirare l'attenzione di alcuni passanti. Finché un ragazzo si è fermato, andando poi via assieme per la cessione della droga in una zona priva di "occhi indiscreti". 

Ma tutto è stato ben notato dalla polizia, che ha poi braccato il pusher. Al momento della perquisizione, lo spacciatore ha serrato subito la bocca, deglutendo diversi ovuli pieni di cocaina, successivamente espulsi. 

In tasca aveva anche 150 euro che per gli inquirenti è il provento dell'attività di spaccio. Il suo acquirente è stato invece multato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento