Accusato di tentato omicidio, 24enne in aula si scusa per il suo comportamento

Il giovane è stato condannato a 3 anni e 8 mesi per aver picchiato il pedofilo che lo molestò

Un 24enne, imputato di tentato omicidio, ha spiegato al tribunale di Torino perché ha aggredito un pedofilo di 64anni. L’uomo lo perseguitava da tempo e il ragazzo ha reagito pestandolo brutalmente nel maggio del 2015.

Il gup ha condannato l’aggressore a 3 anni e 8 mesi riconoscendo l'attenuante della provocazione. Il giovane in aula si è anche scusato per il suo comportamento. 

Lo scorso anno il ragazzo aggredì il 64enne, con il quale da minorenne aveva avuto rapporti sessuali, con calci al corpo e al volto. Prima, a bordo della propria auto, lo aveva travolto mentre era in bicicletta. L’aggressione, ha sostenuto la difesa, era stata provocata da una vera e propria azione di stalking da parte dell’anziano, con una lunga escalation di minacce e di atti vandalici. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

Torna su
TorinoToday è in caricamento