Termosifoni in azione: come averli puliti e funzionanti

Per affrontare il freddo in arrivo

Li accendiamo e li useremo sempre di più nel corso dell'inverno. Stiamo parlando dei termosifoni, elementi di arredo che hanno proprio lo scopo di riscaldare l'ambiente domestico e donarci quella piacevole sensazione di calore.

Questi, che siano collegati alla caldaia o alla stufa a pellet restano accesi tutta la stagione invernale e tendono ad incanalare la polvere derivata dal combustibile.

Per questo è importante liberarli dai residui prima di azionarli a pieno regime. Vediamo alcuni consigli su come procedere.

Termosifoni: quando pulirli

Prima di accenderli va eseguita un'accurata pulizia dei termosifoni. La manutenzione periodica ci permetterà di avere caloriferi efficienti nel corso del tempo per vivere in un ambiente sano, privo di polveri, decisamente più salubre soprattutto per i bambini o per le persone che soffrono per le allergie.

La qualità dell'aria è molto importante soprattutto in una stagione in cui si tengono sempre di più le finestre chiuse.

Ricordiamoci che il termosifone diffonde nell'aria la polvere, mentre, in quelli dotati di vaschetta, i residui d'acqua sono un veicolo di batteri.

Termosifoni: come pulirli

La pulizia dei termosifoni va eseguita quando sono spenti e ha procedimenti diversi a seconda del materiale con cui sono fatti. Tra poco vedremo più nel dettagli la pulizia dei:

  • termosifoni in metallo e alluminio
  • termosifoni in ghisa
  • come sbiancare i termosifoni ingialliti

Il punto di partenza è la pulizia della parete dietro il calorifero, dove tende ad accumularsi la polvere più difficile da rimuovere.

Per arrivare nelle fessure più profonde, una spazzola dalla forma affusolata può rivelarsi davvero utile. 

Vi consigliamo, poi, altri due metodi. Il primo è del tutto naturale. Vi basta un panno umido ai piedi del termosifone ed un phon per soffiarci l'aria calda contro. La polvere cadrà giù e rimarrà incastrata al termosifone.

Un altro metodo che vi suggeriamo è quello di utilizzare la scopa vapore. Un getto scioglierà anche lo sporco e con un panno umido immerso in una miscela di acqua e aceto riuscirete a rimuovere tutti i residui.

Ora nel dettaglio vediamo come pulire i diversi tipi di termosifoni.

Termosifoni in ghisa: come pulirli

I termosifoni in ghisa, un tempo quelli più diffusi, raccolgono più polvere, soprattutto a causa della loro forma. Per rimuovere la polvere nel modo migliore si può utilizzare un aspirapolvere a tubo per rimuovere le particelle da ogni fessura. Poi possiamo utilizzare lo stesso elettrodomestico per rimuovere lo sporco.

Rimossa la polvere, bisogna procedere con un'altra operazione altrettanto importante: liberare il termosifone dall'acqua interna. Posizionate una strategica bacinella sotto la sfiato del termosifone, in modo da evitare di allagare la casa, poi aprite la valvola e fate scendere l'acqua sporca che si è sedimentata all'interno del calorifero.

Quando i termosifoni non riescono a scaldare l'ambiente, anche dopo varie ore, potrebbero esserci delle bolle d'aria che non fanno circolare l'acqua calda. Aprendo la valvola e raccogliendo l'acqua li rimetterete in funzione, eliminando tutti i residui.

Terminato lo sfiato d'aria, chiudete la valvola e procedete con il lavaggio del termosifone. Potete utilizzare una miscela con acqua, bicarbonato o aceto bianco.

Termosifoni in metallo e alluminio: come pulirli

Visto il design, meglio abbandonare l'aspirapolvere ed utilizzare un panno elettrostatico, che sarà in grado di attirare i granelli di polvere. Per la pulizia potete utilizzare un composto naturale o un detersivo neutro.

Come sbiancare i termosifoni ingialliti

Per eliminare le macchie di ingiallimento potete usare lo spray per pulire il forno o l'acqua e la candeggina.

Una spugna abrasiva o la carta vetrata, a cui è stato applicato l'antiruggine, sono ideali per eliminare la ruggine causata da piccole perdite. 

Termosifoni in azione: come averli puliti e funzionanti

La cera d'api, applicata con un pennello, è altrettanto importante per evitare che si crei lo stesso problema. 

Per proteggere il vostro termosifone asciugatelo bene e verificate che la zona interessata non abbia ulteriori perdite.

Termosifoni: come eliminare i segni di polvere dalle pareti

Aloni di polvere depositati sulle pareti. Per eliminare questo spiacevolissimo inconveniente causato sia dai termosifoni in ghisa che da quelli in alluminio, potete preparare una miscela di acqua e sapone di Marsiglia e passarla sulla zona interessata con una spugna.

Prodotti online per la pulizia del termosifone

Aspirapolvere

Pulitore a vapore

Spazzola termosifone

Termosifone alluminio

Termoarredo verticale

Sapone Marsiglia

Cera d'api

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saldo Imu e Tasi 2019, scadenza vicinissima: tutte le novità dal Decreto Crescita

  • Mercato immobiliare: opportunità interessanti, mutui ancora ai minimi storici

  • Le migliori offerte del Black Friday per la casa

  • Il dubbio di Natale, albero vero o albero artificiale?

  • L’ora del presepe: idee e consigli per una realizzazione originale (e tradizionale)

  • Natale, il giardino perfetto: accogliente e colorato

Torna su
TorinoToday è in caricamento