Bonus facciata: come ottenere il 90% di rimborso

Vediamo come funziona

immagine di repertorio

Il tempo scorre, a volte lento, ma inesorabile ed ha delle conseguenze, anche per le nostre case. Pensiamo alle facciate: queste non solo perdono l'originario smalto a livello estetico, ma rischiano di rappresentare un vero e proprio rischio per l'incolumità di chi le abita.

Certi lavori alla lunga non possono proprio essere trascurati.

La manovra che entrerà a far parte della nuova finanziaria permette di ristrutturare la facciata del palazzo ed ottenere un'importante agevolazione fiscale. Qui di seguito vediamo di cosa si tratta e chi può beneficiarne.

Bonus facciata: cos'è e come avviene il rimborso

Il bonus facciata è una detrazione del 90% che può essere applicata alle spese documentate sostenute nel 2020 per il recupero delle facciate degli edifici.

Si può portare in detrazione:

  •  il rifacimento dell'intonaco
  • un semplice lavoro di tinteggiatura

Questa norma supera anche la detrazione dell'85% applicata ai lavori combinati di riqualificazione energetica ed antisismica e si applica ad ogni tipo di immobile.

Con il bonus facciata è possibile restaurare l'esterno di:

  •  palazzi condominiali (formati da almeno due unità abitative diverse)
  •  case singole come ville o villette (con una sola unità abitativa)

Bonus facciata: quando avviene il rimborso

Avviene nel corso di 10 anni con una rata fissa annuale: proprio come per gli altri bonus.  Vi è tuttavia una differenza rispetto agli altri incentivi: per il rifacimento della facciata non c'è un tetto massimo di spesa. Si possono quindi mettere in sicurezza gli edifici e riqualificarli investendo anche di più dei 96.000 euro, che sono il tetto massimo previsto ad esempio per gli interventi di restaurazione.

Bonus facciata: quando si applica il bonus fiscale

Lo sconto si applica anche alla manutenzione ordinaria. E' questa la grande novità del disegno di legge di Bilancio 2020, presentato in bozza lo scorso 30 ottobre.

Beneficiano del bonus facciata, quindi, anche tutti gli interventi finalizzati al recupero della facciata dell'edificio come:

  • intonacatura
  • verniciatura
  • rifacimento di ringhiere
  • decorazioni
  • marmi di facciata
  • balconi 
  • impianti di illumininazione
  • prospetti
  • pavimenti dei balconi
  • balaustre
  • fregi
  • lavori per mettere sotto traccia i cavi elettrici

Anche l'ammordernamento o la realizzazione di lavori per il risparmio energetico possono essere fatti rientrare nel bonus facciata, ottenendo una riduzione del 90%. La precedente detrazione aveva come tetto massimo il 65/75%.

Manovra 2020: gli altri bonus previsti per la casa

  • Bonus mobili: si può usufruire di una detrazione pari al 50% per le spese documentate, per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici  appartenenti alla classe A+. In questo modo la nostra casa sarà sempre più ecosostenibile. 
  • Bonus ristrutturazione edilizia pari al 50% e ecobonus: possiamo usufruirne per rinnovare il bagno, avere una camera da letto più funzionale o un soggiorno più elegante.

E' inoltre prevista una detrazione che va dal 65% al 50% in base alla tipologia di lavoro e al grado di efficientamento energetico raggiunto per i lavori di riqualificazione energetica come:

  •  installazione di pannelli solari
  •  caldaie 

Per la sicurezza degli edifici, il sismabonus prevede detrazioni fino all'85%, mentre l'ecobonus condominiale, in vigore fino al 2021, stabilisce un rimborso fino al 70/75% a seconda dei casi.

Prodotti online per la ristrutturazione delle facciate

Grondaie

Pittura per Esterno

Pistola a Spruzzo

Piastrelle mattonelle a incastro

Gel Antiruggine

Ringhiera Balcone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Termosifoni in azione: come averli puliti e funzionanti

  • Bonus facciata: come ottenere il 90% di rimborso

  • Natale si avvicina: come decorare (con stile) l'appartamento per le feste

  • Archiviazione dei documenti: come averli ordinati e a portata di mano

  • Viaggiare per il mondo e risparmiare? Con lo scambio casa si può

Torna su
TorinoToday è in caricamento