Interior design, 4 metodi per trovare il benessere interiore dentro casa

Le ultime tendenze

immagine di repertorio

Organizzare e pensare in maniera razionale gli spazi in cui viviamo dona immediatamente benessere. Questa idea che ad "un ordine esteriore, corrisponda un ordine interiore" non è affatto nuova. In questi ultimi anni, però, nel campo dell'interior design, si sono sviluppate delle vere e proprie filosofie, che mettono in relazione la cura dei nostri spazi domestici con il nostro benessere interiore. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

1) Eliminate tutto il superfluo: fate decluttering e avrete molto più respiro

Fare decluttering non significa semplicemente mettere in ordine. E' qualcosa in più, una vera e propria filosofia di vita in cui liberarsi dal superfluo vuol dire per prima cosa adottare uno stile di vita più semplice e più pulito. 
Sono scientificamente dimostrati i benefici che si ottengono semplicemente facendo ordine in tutte le stanze della casa, in termini di produttività e di felicità. Ed è altrettanto evidente che meno oggetti si hanno, più si ottiene respiro. Sia a livello d'arredo, che a livello psicologico.

2) Riordinate il vostro armadio seguendo il metodo KonMari: starete molto meglio

Il metodo KonMari sta spopolando sul web. I suoi effetti positivi sembrano davvero assicurati. Basta sistemare il proprio armadio e gli oggetti della propria casa per stare bene anche a livello psicologico. Marie Kondo ne parla nel suo best-seller "Il magico potere del riordino" in pochi semplici passi aiuta non solo a migliorare gli spazi abitativi, ma soprattutto a trarre un estremo benessere da un'organizzazione consapevole ed infallibile.

3) Design degli interni: cura degli spazi e benessere interiore, la cura del bello che arriva (anche) dall'Oriente

Una cura degli spazi calibrata e ragionata ha il potere di influenzare il vostro benessere interiore. Gli interior designer, seguendo anche i vari trend del settore, come quelli che arrivano direttamente dall’Oriente, cercano di prestare sempre più attenzione agli aspetti pratici e funzionali del vivere lo spazio. In particolare con il loro lavoro si assicurano che: 

  • i mobili abbiano le giuste dimensioni;
  • gli arredi siano disposti in modo funzionale;
  • i materiali e le tecnologie siano di buona qualità;
  • non ci siano barriere architettoniche;
  • ci sia un buon isolamento acustico;
  • ci sia un buon rapporto fra consumi energetici e confort;

4) Accendete il vostro buon umore: il potere della cromaticità

Una ricerca dell'Università del Texas ha dimostrato che una semplice stanza bianca non è sufficiente per ottenere un senso di tranquillità. Molto meglio giocare con i colori: in questo modo accenderemo anche il nostro buon umore. 
Sono particolarmente consigliati i toni pastello, calmanti e rigeneranti, come il rosa antico o il turchese. Verde acqua e verde menta restano colori di grande tendenza, ma non possono mancare il beige ed il color panna. gli intramontabili colori classici per le camere da letto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piastrelle nuove, come rinnovare la cucina spendendo poco

  • Quanto costano i box e i posti auto a Torino: la mappa dei prezzi zona per zona

  • Contatore elettrico, quanto costa (e quando conviene) aumentarne la potenza

  • Pentole bruciate: due metodi infallibili per farle tornare a splendere

  • Interior design, 4 metodi per trovare il benessere interiore dentro casa

  • Affittare casa: l'arredamento più sicuro e appetibile per trovare gli affittuari giusti

Torna su
TorinoToday è in caricamento