Cura dei capelli: le buone abitudini da seguire e quelle da evitare assolutamente

Come avere capelli forti e resistenti

immagine di repertorio

Per prendersi cura dei capelli in modo naturale esistono alcuni trucchi da seguire e soprattutto alcune cattive abitudini da evitare. L'attenzione ai gesti quotidiani, nella cura della nostra capigliatura come in molte altre faccende della vita, è fondamentale. Non dobbiamo dimenticare l'obbiettivo: renderli forti. I capelli indeboliti sono spenti e opachi, sono riconoscibili per le doppie punte e tendono a cadere.

Cura dei capelli: cosa fare

1) Dieta sana e variegata:

I capelli si nutrono attraverso i follicoli. Una dieta bilanciata, composta da tutti i nutrienti, assicura il nutrimento di cui hanno bisogno per rafforzarsi dall'interno. Consigliati gli alimenti ricchi di antiossidanti, frutta e verdura in primis e quelli ricchi di vitamina A e C. Per la salute dei capelli è fondamentale assicurare una buona dose di ferro, grazie alla carne, ai legumi ed a elementi insospettabili come vongole o cioccolato extrafondente che ne contengono grandi quantità. 

Sono molto importanti anche gli alimenti che contengono acidi grassi omega 3 ed altri grassi essenziali come salmone, tonno e sgombro, avocado, mandorle. Bere molta acqua fa bene anche ai capelli.

2) I prodotti giusti per la cura dei capelli

Vietato acquistare il primo prodotto che ti capita. E' fondamentale scegliere il prodotto corretto per  il lavaggio dei propri capelli. Giorno dopo giorno, questo può riuscire a salvare la propria capigliatura. 

Servono trattamenti specifici in base al tipo di capelli. Ogni tipologia, infatti, richiede una cura diversa ed appropriata. I capelli grassi, ad esempio, richiedono prodotti capaci di intervenire sulla produzione di sebo in eccesso normalizzandola. I capelli secchi  e spenti, una soluzione capace di idratarli a fondo.

3) L'importanza dell'asciugatura: capelli, colore, phon e piastra

La soluzione migliore per asciugare i capelli? Dimenticarsi del phon ed asciugarli in modo naturale. 

Questo è possibile nella bella stagione. Quando siete costretti ad usarlo, la cosa migliore è quella di tamponare i capelli con un asciugamano. Non dovete strofinare. L'asciugamano lo userete per assorbire l'eccesso di acqua. Ricordate di non usare il phon al massimo calore: questo nuoce alla cuticola dei capelli, che non dovrebbe essere mai esposta a temperature superiori ai 180°..

I phon con diffusori sono quelli più adatti, perchè impediscono al calore di concentrarsi troppo su un area specifica e nuociono meno alla cute. E' importante, ridurre al minimo anche l'uso di piastre liscianti e degli arricciacapelli. Questo per prevenire la rottura e la caduta dei capelli. Non dimentichiamoci che il movimento usato per stirare i capelli ne provoca la lacerazione. Lo stesso cuio capelluto può subire dei danneggiamenti per l'elevato calore. Se non volete fare a meno della piastra, si consiglia di usarla sempre con i capelli asciutti. In questo modo si evita un eccessivo sbalzo termico e la conseguente disidratazione del fusto che avrebbe l'effetto di renderli ancora più secchi ed opachi. Prima di passare la piastra si consiglia di applicare un apposito spray protettivo, che limita i danni alle cuticole.

4) La maschera per capelli

La maschera per capelli, applicata una volta alla settimana, assicura una cura completa ed ottimale. Hanno un'azione nutriente e idratante e sono capaci di raggiungere in profondità la struttura del capello, donando corpo e consistenza e combattendo opacità ed elettricità.

5) Cura dei capelli: usate le mani

Le mani sono perfette per pettinare i capelli, soprattutto quelli lunghi, mossi o ricci. Tolgono l'elettricità statica dai capelli e stimolano la circolazione sanguigna della cute.

Cura dei capelli: cosa non fare

Ecco, qui di seguito, alcuni comportamenti che sono assolutamente da evitare:

  • Lavare quotidianamente o troppo spesso i capelli: il cuoio capelluto si disidrata, indebolendoli. Le ghiandole della cute iniziano a produrre sebo in eccesso, dando un effetto unto perenne. Evitate anche di fare due shampoo: rischiate di sensibilizzare inutilmente il cuoio capelluto.
  • Toccare continuamente i capelli:  se avete i capelli grassi, cercate di evitare di toccarli il più possibile, per non spargere il sebo con le dita dalle radici alle punte. Contribuirete in maniera significativa al miglioramento del vostro cuoio capelluto.
  • Passare troppe volte sulla stessa zona quando usate la piastra. Non arrivate mai alla radice del capello, cercate di evitare di passare troppe volte su una determinata area e, soprattutto, non superare mai la temperatura di 220° al massimo.
  • Utilizzare la lacca o altri prodotti fissanti prima della piastra: l'alcol contenuto nelle lacche, a contatto con il calore si brucia, bruciando anche i capelli. Usate gli spray e gli altri prodotti fissanti solo dopo  la stiratura.
  • Strofinare i capelli con l'asciugamano: l’utilizzo eccessivamente energico di teli di cotone, sia in spugna che a nido d'ape, irruvidisce le cuticole.
  • Usare trattamenti cosmetici troppo aggressivi e che danneggino i capelli come le permanenti, le tinte con ammoniaca e le decolorazioni.
  • Spazzolare  o pettinare i capelli quando sono bagnati: il rischio di spezzarli è altissimo.

COME FARE LE ONDE SUI CAPELLI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento