Docce fredde e prodotti giusti, come mantenere l'abbronzatura anche dopo le vacanze

Oltre la lampada abbronzante, alcuni consigli utili e naturali

immagine di repertorio

L’abbronzatura, immagine di benessere, di bellezza e di gioia.  Se tornati dalle vacanze siamo particolarmente fieri/e della nostra abbronzatura ritenendo che il sole abbia donato al nostro corpo una sensazione generale di benessere e che sia migliorato il nostro aspetto rendendolo più giovane, attraente e interessante, quando lo vediamo lentamente impallidire, ogni giorno di più, proviamo qualche nostalgico rimpianto. 

Eppure, oltre alla lampada abbronzante, molti metodi naturali permettono di mantenere più a lungo e di rinnovare la nostra abbronzatura. La tintarella acquisita nel nostro periodo di vacanza rappresenta un’ottima base di partenza. Ecco qualche semplice consiglio per mantenere il nostro viso e il nostro corpo abbronzato.

Continuare a prendere il sole

Il più semplice ed il più ovvio dei consigli è quello di continuare a prendere sole.  Spesso ci scordiamo che il sole si può prendere anche in città. Nel weekend o durante la pausa pranzo,  bastano anche solo 20 minuti di esposizione per fissare e prolungare l'abbronzatura.
In terrazzo, al parco, in piscina o al mare se il tempo lo permette, il sole è sempre lì che ci aspetta.

Doccia fredda

Per mantenere l'abbronzatura è meglio scegliere una doccia, ancora meglio se fredda, piuttosto del bagno. Il contatto prolungato della pelle con l'acqua calda, infatti, favorisce la desquamazione. L'acqua tiepida o fredda, invece, aiutano la pelle a rimanere compatta ed elastica. Inoltre, è importante non strofinare la pelle per asciugarsi quando si esce dalla doccia, meglio  tamponarla con l'asciugamano, in modo da non stressarla eccessivamente.

Prodotti giusti

Per prendersi cura della propria pelle bisogna evitare prodotti a base di alcool. Scegliendo, invece,  prodotti a base di oli essenziali, come acque profumate e creme corpo. Perfetti, poi, anche l'olio d'oliva e di avocado per idratare a fondo la pelle.

Lo scrub

Lo scrub non scolora la pelle, ma aiuta a esfoliarla e a togliere le cellule morte. Facendo ciò, aiuta a mantenere vivo il colore della pelle. Importante, però, è scegliere uno scrub non troppo aggressivo, e non sfregare eccessivamente la pelle. Alla fine, poi, è bene usare sempre una buona crema idratante.

Niente aria condizionata

Questa, infatti, tende a seccare la pelle intaccando il primo strato dell'epidermide, ovvero quello abbronzato. Da evitare, quindi, se si vuole mantenere l'abbronzatura.

L'importanza dell'alimentazione

Curare la propria alimentazione e avere uno stile di vita sano ed equilibrato è sempre importante. Anche per l’abbronzatura è importante bere molta acqua perché evita la secchezza della pelle, le screpolature e le spellature mentre,  nella nostra alimentazione inseriamo in particolare la frutta e la verdura di colore giallo-arancione, i frutti rossi, la frutta secca e l’olio d'oliva.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Motociclista perde la vita dopo lo scontro con una macchina

Torna su
TorinoToday è in caricamento