Thovez11, a due passi dal centro la nuova residenza che unisce storia e innovazione

La fine dei lavori è prossima, a breve la consegna degli appartamenti

L'esterno di Thovez11

Thovez11, il nuovo progetto immobiliare che ha recuperato lo storico Istituto delle Suore del Sacro Cuore in viale Thovez, è prossimo alla sua fase di chiusura del cantiere e di consegna degli appartamenti, che uniscono la tutela del preesistente e dell'ambiente all'innovazione di tecnologia e domotica. 

Nello scenario della Torino che cambia, da dicembre tornerà infatti a rivivere un luogo che ha contribuito a definire la storia della città. L’edificio che ha ospitato per oltre un secolo l’Istituto delle Suore del Sacro Cuore e in seguito il Lycée Français diventa oggi, con Thovez11, un progetto di riqualificazione residenziale di pregio, che si pone come modello in grado di valorizzare al tempo stesso l’eredità storica e l’innovazione.

In zona Crimea, a due passi dal centro città, immerso in un parco secolare, l’edificio è stato recuperato e trasformato, preservando le forme dell’architettura originaria. Uno dei valori di Thovez11 risiede, infatti, sicuramente nella salvaguardia del preesistente: la trasformazione dell’antica scuola nel complesso abitativo contemporaneo segue linee di profondo rispetto dell’ambiente e della natura, utilizzando terreno già esistente ed evitando, così, il consumo di nuovo suolo.

Thovez11_5_storica-2

Tutte le parti storiche sono state salvaguardate e valorizzate dai lavori di restauro, così come il parco secolare che  è stato oggetto di particolare cura, nel rispetto della sostenibilità ambientale e in un’ottica di forte contenimento dei costi di gestione e manutenzione.

Nel progetto Thovez11, infatti, l’architettura e il contesto ambientale si integrano con la tecnologia impiantistica come la geotermia, i materiali di ultimissima generazione, utilizzando soluzioni all’avanguardia mirate al comfort, all'abbattimento dei costi di gestione, all’eco-compatibilità, alla riduzione dell’impatto ambientale e al risparmio energetico.

L'intervento è realizzato con materiali di pregio e tutte le soluzioni abitative saranno certificate in classe energetica A, grazie ai più moderni sistemi impiantistici. Ogni unità sarà, quindi, dotata di un contabilizzatore individuale per monitorare e controllare in modo completo e costante i propri consumi e di un impianto domotico per la gestione anche in remoto del riscaldamento, del raffrescamento e dei carichi elettrici. Per la produzione di riscaldamento e raffrescamento il sistema adottato è un impianto geotermico con pompe di calore, unitamente a pannelli radianti a pavimento, che garantiscono risparmio energetico, eco-sostenibilità e comfort. A servizio del complesso sono, inoltre, previsti box, posti auto e punti di ricarica per le auto elettriche. Gli alti standard di sicurezza sono garantiti, oltre che dal servizio di portineria, anche da un sistema di videosorveglianza a circuito chiuso per il parco e le aree comuni.

«Thovez11 – un’operazione da 50 milioni di euro – nasce dall’idea di realizzare la casa per chi sceglie di non rinunciare a nulla. L’intervento si trova “sopra al centro” in una posizione privilegiata, che offre una delle più incantevoli viste sulla città e al tempo stesso la comodità per tutti i servizi, scuole, negozi e mezzi pubblici. Si tratta di un recupero immobiliare di ultima generazione, in linea con le nuove filosofie di rispetto del territorio e dell’ambiente» dichiara Giuseppe Ferrero, presidente del Gruppo Ferrero, promotore del progetto.

Thovez11 è caratterizzata principalmente da appartamenti di ampia metratura con terrazzo e ville immerse nel parco secolare, ma offre anche appartamenti di diverse metrature  – dal bilocale, ottima soluzione da reddito, a grandi appartamenti – con terrazzi panoramici o giardini. L’impresa costruttrice è Colombo Costruzioni, che ha contribuito alla trasformazione della Milano di oggi con il Bosco Verticale di Stefano Boeri e di Torino nella realizzazione della Nuvola di Lavazza. Promozione e commercializzazione sono state affidate in esclusiva a Gedim, che negli ultimi anni ha curato alcune delle più prestigiose operazioni immobiliari di Torino.

Il cantiere è visitabile, previo appuntamento.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ma sta marchetta?!

Notizie di oggi

  • Attualità

    La mongolfiera di Borgo Dora continuerà a volare: c'è un compratore

  • Cronaca

    Compensi troppo bassi per presidenti di seggio e scrutatori: si teme per la defezione di massa

  • Cronaca

    Esplosione nel capannone: uomo ustionato in modo grave

  • Incidenti stradali

    Osasio, scontro violento nella notte sulla provinciale: strada chiusa per due ore

I più letti della settimana

  • Più 42 nuovi negozi e 600 addetti: Settimo Cielo è il parco commerciale più grande d’Italia

  • Investita da un’auto mentre attraversa la strada: donna morta

  • Investita all'ultimo mese di gravidanza: caccia al pirata della strada. Poi parto miracoloso in ospedale

  • Tragedia nell'azienda: morto un giovane ingegnere

  • Una città intera piange Mattia: aveva solamente sei anni

  • Brutto incidente in tangenziale: ragazza in ospedale, traffico paralizzato

Torna su
TorinoToday è in caricamento