In stazione scale mobili guaste da novembre, gli utenti sfogano l'ira sul web

"Quel posto è terra di nessuno"

La stazione ferroviaria Fossata-Rebaudengo, nell'area di Parco Sempione, versa in condizioni preoccupanti da diversi mesi. A segnalarlo sulla pagina Facebook di Sei di Borgo Vittoria se..., diversi cittadini che stanchi dell'incuria e dei servizi carenti, non hanno risparmiato, fra un post e l'altro, critiche ed espresso malcontento. Da novembre le scale mobili non funzionano e sono transennate e di due ascensori disponibili, solo uno è in funzione.

Le rampe di scale sono piuttosto ripide ed è inutile dire che per anziani, disabili, mamme con i passeggini usufruire di questa stazione, peraltro molto frequentata soprattutto al mattino, è diventata quasi un'impresa impossibile. Tempo fa era comparso un cartello, in seguito rimosso, che informava gli utenti che entro la fine di febbraio ascensori e scale mobili sarebbero rientrati regolarmente in servizio, in seguito all'intervento della ditta costruttrice. Al momento però avere una data precisa non è possibile. 

Inoltre le biglietterie sono solo automatiche e in caso di guasto, i disagi si moltiplicano ulteriormente. Ma i cittadini, che nella stazione segnalano anche l'assenza di sorveglianza e di personale e la pericolosità per donne e ragazze sole, stanno ancora aspettando e dopo numerose lamentele inviate sul sito di Rfi - Rete Ferroviaria Italiana - cadute nel vuoto,  iniziano a perdere la pazienza.

E non si contano i commenti negativi sui social, più o meno indirettamente rivolti anche all'attuale amministrazione: "Questa sarebbe l'attenzione dell'amministrazione per le periferie. È vergognoso" si legge, "È una stazione dimenticata da Dio e dai santi: sembra terzo mondo" e ancora: "Si pensa a monopattini e droni e poi mancano i servizi fondamentali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Tragedia nell'area servizio: automobilista si sente male e accosta, ma i soccorritori non riescono a salvarlo

  • Lotto, centrate due quaterne nello stesso paese: valgono 240mila euro

  • Scontro fra tre veicoli, uno travolge un ciclista: muore sotto gli occhi della moglie

Torna su
TorinoToday è in caricamento