Salvini potrebbe non presentarsi al processo: beffate sardine e anti sardine

Il leader della Lega è stato convocato in Senato

Salvo cambi di programma dell'ultimo minuti, Matteo Salvini non sarà oggi, martedì 10 dicembre, a Torino al processo cui dovrebbe rispondere per vilipendio all'ordine giudiziario. Beffando così le "6000 sardine" che stasera, alle 19, si sono date appuntamento per il flash mob in piazza Castello, il leader della Lega probabilmente non si presenterà in Tribunale poiché convocato in Senato per la manovra finanziaria. 

Due manifestazioni

Le sardine, come è già successo in diverse città italiane, hanno giurato che in piazza saranno tantissime e c'è da crederci visto che il gruppo su Facebook  ha superato i 70mila partecipanti in pochi giorni. Come si evince dalla pagina Facebook, in programma hanno un flash mob che prenderà il via sulle note di Bella Ciao e che inciterà al "non odio e alla non violenza". Banditi i simboli politici, gli striscioni, gli slogan offensivi, gli insulti e le bandiere. E un invito: quello di portare un libro. La cultura al posto dell'odio e del razzismo. 

Ad aspettare inutilmente Matteo Salvini davanti a Palazzo di giustizia, fin dalle prime ore del mattino, ci saranno anche le anti sardine, il "gruppo dei 5 sassi" nato da poco a Torino, che proprio stamattina ha programmato un rosario "per sostenere con la preghiera Salvini e i politici e tutti coloro che lavorano per il bene dell'Italia". Loro si definiscono cattolici e quello in programma davanti al Tribunale lo reputano un vero e proprio "atto di fede".

Perché il processo

Quello di Salvini è un caso che risale al 2016, quando nel corso di un comizio davanti ai delegati della Lega piemontese, il leader del Carroccio, secondo l'allora procuratore Armando Spataro, pronunciò frasi considerate ingiuriose nei confronti dei magistrati. Il procedimento iniziò lo scorso 5 luglio ma ci fu un primo rinvio: Salvini era ministro dell’Interno e un impegno istituzionale impedì legittimamente la sua presenza.

Anche questa volta è possibile che si verifichi la stessa situazione, sempre per un altro impedimento dell'accusato, questa volta come senatore della Repubblica. L'udienza tuttavia dovrebbe svolgersi regolarmente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Giornata mondiale della pizza: ecco dove mangiarla a Torino

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

Torna su
TorinoToday è in caricamento