Rotonda a Bosconero e strettoria di Pont Canavese: al via due cantieri

A febbraio saranno avviati altri due cantieri: uno per realizzare una rotonda ad Aglié e un allargamento della sp 460

Il sopralluogo dove verrà effettuata la rotatoria

Una rotonda sulla sp 460 in borgata Vittoria, all’intersezione con la sp 87 di Bosconero in Comune di Rivarolo, e l’eliminazione di una strettoia a Pont Canavese sulla sp 47, importante via d’accesso alla val Soana: sono i due interventi che prenderanno il via nel mese di febbraio ad opera della Città metropolitana di Torino e che venerdì 25 gennaio sono stati oggetto di un sopralluogo del consigliere delegato alle infrastrutture Antonino Iaria.

Il consigliere Iaria, accompagnato dal consigliere metropolitano Mauro Fava (che è anche assessore a Cuorgné), che in Consiglio metropolitano aveva sollecitato l’inserimento di queste opere nel programma di interventi della Città metropolitana, ha incontrato durante i sopralluoghi i Sindaci coinvolti dalle opere.

Costruzione della rotonda

Il sopralluogo è iniziato in Borgata Vittoria, all’intersezione fra la sp 460 con la strada provinciale 87 che porta a Bosconero, dove l'attuale intersezione a raso verrà trasformata in intersezione a "rotatoria", con contestuale aumento dei livelli di sicurezza e di efficienza. I lavori, che inizieranno nel mese di febbraio e saranno completati in 90 giorni, costeranno 150mila euro e sono stati appaltati alla ditta Bua costruzioni di San Benigno Canavese.

Eliminazione della strettoia

Più complessi i lavori a Pont Canavese, dove è proseguito il sopralluogo: qui verrà eliminata una strettoia cieca sulla sp 47 della Val Soana, fra il km 0+500 e il km 1+200, un tratto di strada trafficato e che in alcuni punti non consente il doppio senso di circolazione. Nel primo lotto di lavori (450mila euro di investimento, l’appalto è stato assegnato alla ditta Lancellotta di Isernia), che prenderanno il via sempre nel mese di febbraio e avranno una durata di 180 giorni, la strettoia sarà eliminata con l’abbattimento di un edificio già di proprietà della Città metropolitana e la realizzazione di un nuovo muro di contenimento (“una “berlinese”), rivestito in pietra riutilizzando le pietra locali “smontate” durante i lavori di allargamento. In un secondo lotto si interverrà nel tratto immediatamente successivo.

“Siamo finalmente alla consegna dei lavori per due opere molto attese” ha commentato il consigliere delegato Antonino Iaria. “Ringrazio il Consiglio metropolitano per averci dato la possibilità di mettere a bilancio questi cantieri, e naturalmente i tecnici della Città metropolitana -progettisti e cantonieri- che fanno sì che i progetti diventino realtà. La Città metropolitana e il suo Cosniglio sono un ottimo esempio di confronto politico costruttivo, e il dialogo diffuso con i Sindaci è un elemento innovativo di questa nuova ‘Provincia’. Non sono le uniche opere che stiamo realizzando in questo periodo ma queste due erano attese da molti anni”.

Contemporaneamente infatti, ai cantieri a Bosconero e Pont Canavese la Città metropolitana avvierà nel mese di febbraio altri due cantieri nel Canavese: uno per realizzare una rotonda ad Aglié sulla sp 41 e un allargamento della sp 460 fra Pont Canavese e Sparone dell’importo di 500mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento