Poste italiane, presentato in centro a Torino il nuovo centro di distribuzione postale

Verranno servite 28mila abitazioni e circa 8 mila attività

È stato presentato oggi a Torino il nuovo Centro di Distribuzione postale. La sede, in via Arsenale 11, è stata progettata e realizzata in modo funzionale e moderno, può contare su 600 mq di spazio interno  e dispone di attrezzature di ultima generazione che permettono di ottimizzare il lavoro degli addetti. Di nuova concezione gli strumenti di lavoro, come i carrelli per la movimentazione interna della posta, le bilance e i casellari, che permettono ai portalettere di ordinare e gestire la corrispondenza più velocemente. 

A presentare i nuovi locali Gabriele Marocchi, Responsabile Ingegneria Macro Area Nord Ovest. “Presso il nuovo Centro di Distribuzione di Via Arsenale 11 – precisa Marocchi– lavorano  41  addetti tra portalettere e operatori interni. I volumi su base previsionale annua che questa sede gestirà sono molto importanti che si attestano quotidianamente in circa 2.865mila invii per la corrispondenza “ordinaria” e in circa 418mila invii per la posta a firma e pacchi”.
 
Il bacino territoriale di riferimento per la sede di via Arsenale è stato suddiviso in 16 zone di recapito;  ha infatti competenza sul centro di Torino nello  sui seguenti C.A.P.: 10121 – 10122 - 10125. Il Centro di Recapito Nizza ha a disposizione un parco mezzi che comprende 13  auto, 2 motorini, 8 biciclette, con i quali quotidianamente i portalettere raggiungono le  28.100 abitazioni, 3.900 numeri civici, e  più di 7.900 attività commerciali tra uffici e negozi,  percorrendo quasi 166  km medi al giorno. 

Tutti i portalettere sono dotati di palmare e con i loro terminali potranno gestire la corrispondenza ordinaria e a firma in maniera veloce e tracciata portando a domicilio una serie di servizi postali e di pagamento sia per i privati che per i professionisti. Infatti, il destinatario della corrispondenza può pagare da casa o dal posto di lavoro, nello stesso momento in cui avviene la consegna della posta o del pacco, tramite carta Postamat, Postepay o utilizzando le carte di debito del circuito Cirrus/Maestro. 

Il Nuovo Centro dunque si propone di migliorare la qualità del servizio e dei tempi di consegna anche attraverso nuove strutture, nuovi processi organizzativi e nuove logiche distributive.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

  • Auto in fiamme nella notte: distrutti 5 veicoli in sosta

  • Accoltella il fratello dopo una violenta lite: ferito all'addome e al torace

  • Incidente alla rotonda per l'ingresso in tangenziale: mezz'ora di disagi e code

Torna su
TorinoToday è in caricamento