Addio al professor Giovanni Ramella, storico preside del liceo classico d’Azeglio

E' mancato a 85 anni

Giovanni Ramella

E’ morto sabato 25 agosto il professor Giovanni Ramella, preside storico del liceo classico Massimo d’Azeglio di Torino, vicepresidente emerito del Centro Pannunzio e esponente di spicco della cultura torinese.

Grande studioso della letteratura italiana, Ramella è deceduto a 85 anni dopo una breve e improvvisa malattia. “Intellettuale di rango e amico mio carissimo per oltre 50 anni –dichiara Pier Franco Quaglieni, direttore del Centro Pannunzio Italia -. Uno dei suoi ultimi pensieri l’ha rivolto al Centro Pannunzio. La sua morte priva il Centro di una delle sue figure più prestigiose, protagonista assoluto di infiniti eventi culturali. Era un uomo coltissimo, mite, aperto al dialogo con tutti. Sono profondamente toccato della notizia della sua scomparsa”.

Del preside del d'Azeglio gli studenti conservano un indelebile e marcato ricordo, come mostrano i commenti sui social alla notizia della morte. “Una foto che rappresenta il prof . Ramella come realmente era. Schivo, sincero, aperto al mondo. Grande intellettuale. Mancherà a molti” afferma Chiara, mentre Anna aggiunge: “Una persona di una preparazione culturale incredibile. Seguivo le sue lezioni all’Unitre e mi lasciava ogni volta sbalordita per la vivacità e la capacità di trasmettere le sue conoscenze con la vivacità e l'entusiasmo che lo contraddistinguevano. Ciao, mio caro prof. Non sarà la stessa cosa andare a lezione quest'anno senza la tua presenza illuminante, garbata, entusiasta”.

Assunta afferma: “Era una persona speciale. Ricordo le sue lezione sulla letteratura del ‘900 per gli studenti dell’ultimo anno al liceo d’Azeglio negli anni ‘70. Meravigliose. Un uomo che sapeva trasmettere amore e passione per la letteratura. Un uomo mite accogliente. Una persona meravigliosa per noi studenti. Grazie prof. Ramella”. Conclude Cristina: “Una persona unica, che è rimasta per sempre nel mio ricordo. Preside onesto, integerrimo, intellettuale brillante, uomo lungimirante. Anch’io seguii le sue lezioni sul Novecento e queste mi parlano ancora oggi. Lo ricordo anche ai miei studenti, Come esempio è mio punto di riferimento. Grazie per Tutto, caro Professore e preside!”.

Martedì 28 agosto alle 10 si terranno i funerali alla chiesa della Crocetta a Torino.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

Torna su
TorinoToday è in caricamento