Madonna su Torino: "Città bellissima, ma per i miei ragazzi ho preferito Lisbona"

Le dichiarazioni della pop star

Torino ha "rischiato" di avere una concittadina famosa in tutto il mondo, forse persino più di Cristiano Ronaldo, ovvero Louise Veronica Ciccone in arte Madonna. Ma alla fine la pop star italo americana ha preferito trasferirsi a Lisbona, per far diventare il figlio David un calciatore professionista nella scuola calcio dello Sporting, invece che in quella della Juventus.

In un'intervista esclusiva a Vogue Italia, la cantante ha parlato del suo presente con la famiglia nella capitale portoghese, dove vive da un anno, ma ha anche rivelato alcuni dettagli interessanti e considerazioni su Torino che faranno discutere. 

"Mi sono detta: vediamo un po’ se per un anno riesco a vivere da un’altra parte e a portare i miei quattro figli in un ambiente diverso, perché penso sia importante farli crescere a contatto con culture differenti" ha detto Madonna, che ha spiegato: "La scelta era fra la Juventus Academy a Torino, il Barcellona e il Benfica o lo Sporting a Lisbona. Ci sono andata e ho cercato di immaginarmi come fosse abitare in queste città".

E così, Madonna arriva a parlare del perché ha escluso Barcellona e Torino: "Certo, Barcellona è una città fantastica, e anche Torino mi piace, ma non mi sembra adatta ai bambini". Secondo la cantante, infatti, la nostra città "va bene per gli intellettuali, con tutti quei bellissimi musei e quei palazzi imponenti, ma non credo che i ragazzi si sarebbero divertiti. Devo pensare a tutti, non posso tenere conto soltanto di David. Così sono andata a Lisbona e nel complesso mi è sembrata la scelta migliore". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Velocità rilevata con autovelox e telelaser: le vie interessate dai possibili controlli

  • Emergenza smog, tornano le limitazioni strutturali dopo la giornata di sciopero

  • Imprigionato nei meccanismi di una mietitrebbia: tragica morte di un agronomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento