Arriva "The Madamin's game": i No Tav lanciano sul web il gioco degli oppositori dell'alta velocità

Salvini compare come "Capitan Coniglio"

Si chiama The Madamin's Game" una specie di gioco da tavola che si può trovare su internet, proposto dai No Tav. Era già stato distribuito durante il corteo del 1 Maggio ma oggi è disponibile anche sul web. Una trovata goliardica e di protesta che propone ai partecipanti di ritagliare e incollare le sagome di quelli che sono considerati i principali oppositori al movimento della Valle di Susa contro la realizzazione della linea ad alta velocità Torino-Lione.

E allora fanno già discutere i vari personaggi: in primis le sette "madamine" pro Tav che "vengono dai salotti della Torino che conta" ma anche il ministro dell'Interno Matteo Salvini chiamato "Capitan Coniglio", poichè durante la sua visita in Valle di Susa si è nascosto dai No Tav dietro alla squadra agenti anti sommossa; "Il Chiampa" - cioè il presidente Sergio Chiamparino e ancora l'ex senatore Stefano Esposito - definito "talebano si Tav dalla prima ora" - e diverse aziende. Il tunnel preliminare di Chiomonte viene nominato come "il Santo Buco" poichè “luogo di pellegrinaggio per politici di ogni colore”.

Potrebbe interessarti

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

  • Peperoncino: tutti i rimedi al bruciore

  • Cantinetta del vino, come sceglierla: modelli e costi

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

  • Viene travolta da un'auto mentre attraversa la strada: è grave in ospedale

  • Rimane appesa alla ringhiera del balcone poi cade nel vuoto: ragazza in gravi condizioni

Torna su
TorinoToday è in caricamento