Se non ci fosse la Mole: gli “altri” 10 simboli storici di Torino

Quale sarebbe l’emblema della città se non ci fosse la Mole Antonelliana?

Basilica di Superga

La costruzione della Basilica iniziò nel 1717, ma la genesi di questo luogo ha una data antecedente ben precisa: il 2 settembre 1706. Torino era stata assediata dalle forze franco spagnole, il duca di Savoia Vittorio Amedeo II e il principe di Carignano Eugenio di Savoia salirono sul colle di Superga per osservare Torino assediata dai franco-spagnoli. Vittorio Amedeo giurò che, in caso di vittoria, avrebbe edificato un monumento alla Madonna. E così fu: le truppe piemontesi prevalsero e Vittorio Amedeo mantenne il voto affidando la progettazione dell’edificio a Filippo Juvarra.

In epoca moderna, un altro evento ha segnato la Basilica rimanendo nell’immaginario collettivo: la “tragedia di Superga”, con lo schianto dell’aereo che il 4 maggio 1949 trasportava il Grande Torino. Da allora, questo posto è, in certe notti buie, anche uno dei luoghi più inquietanti di Torino.

basilica-superga2_original-2

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Cade con la moto e sbatte la testa contro il marciapiedi, ragazzo morto

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

  • Brutto incidente con due auto fuori strada, cinque feriti tra cui due minorenni

Torna su
TorinoToday è in caricamento