Il preside entra in classe e interroga il prof: "Non sai spiegare il Boccaccio"

All'Istituto Sommeiller di Torino

L'Istituto Sommeiller

Quando si dice "oltre al danno, la beffa". Ripreso e rimbrottato davanti alla sua classe, il prof, accusato di non saper spiegare il Boccaccio, riceve un provvedimento disciplinare dal preside. E' destinato a far polemica il caso di un professore di italiano, Davide Trotta, che insegna in una classe al serale dell'Istituto tecnico commerciale Sommeiller di corso Duca degli Abruzzi.

Durante la sua ora, il prof ha ricevuto la visita del dirigente scolastico, Gianni Paciariello, che lo ha invitato a fare lezione e a spiegare il Decameron di Boccaccio. Il preside però lo ha interrotto un paio di volte ponendogli un paio di domande, per cui - a suo dire - non ha ricevuto risposte soddisfacenti e a causa delle quali il professore si è sentito umiliato, senza celare la sua irritazione, poichè il tutto avveniva davanti ai suoi studenti. Ragazzi di 25-30 anni che a loro volta sono rimasti stupiti davanti all'insolito siparietto.

Risultato? L'insegnante, laureato con 110 e lode in Letteratura e filologia latina, ha ricevuto un provvedimento disciplinare dal preside che lo ha accusato di non tenere un comportamento corretto e quando interrogato, di aver fornito "due risposte non convincenti". Un episodio che è già finita nelle orecchie dei rappresentanti sindacali della Cub Scuola che hanno definito l'atteggiamento del preside "caporalesco" ma che si sono detti disponibili a difendere il docente all'audizione in contradditorio in programma a fine mese. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambini investiti da un’auto: 3 finiscono in ospedale

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Trasporto pubblico locale, domani tram e bus si fermano per 4 ore

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Dal Torinese, il denaro veniva "ripulito" dopo un giro per il mondo: fratelli imprenditori nei guai

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

Torna su
TorinoToday è in caricamento