Ristoranti, caffè storici e cioccolato: il meglio di Torino nella guida del Gambero Rosso

Presto anche in inglese e in versione digitale

La guida "Torino e dintorni" del Gambero Rosso

Nasce la prima guida “Torino e dintorni” di Gambero Rosso, realizzata in collaborazione con Turismo Torino e provincia, Città di Torino e Camera di commercio. La terza dedicata, dopo Roma e Milano, a una città, a dimostrazione che il capoluogo piemontese nel settore della ristorazione e delle eccellenze enogastronomiche non ha praticamente rivali. Si tratta di un vero e proprio vademecum, con tutti gli indirizzi utili per i turisti, ma anche per i cittadini, attenti alla conoscenza dei sapori e appassionati delle tradizioni e delle novità del territorio.

Un manuale dettagliato ma leggero, da tenere sempre in borsa, dove poter trovare consigli utili su dove mangiare, consumare un aperitivo, una pausa gourmet, della squisita pizza al taglio o un panino, o addirittura assaggiare dello strepitoso street food, del cioccolato - eccellenza torinese - o recarsi nei prestigiosi caffè storici e nelle più caratteristiche pasticcerie sotto la Mole. Proprio a Torino, nell'ultimo anno, hanno aperto ben 214 attività legate alla ristorazione: un ulteriore segnale che questo settore, qui, trova terreno fertile.   

“Questo è stato l’anno del cibo per Torino - ha detto Alberto Sacco, assessore al Turismo della città - ed è stato ottimo dal punto di vista turistico. Lo chiudiamo in bellezza con la presentazione di questa guida che costituisce secondo me, un tassello fondamentale. Torino ha decine e decine di ristoranti di pregio internazionale e il fatto che Gambero Rosso certifichi questo, è importante”. 

La classificazione della guida ricalca quella ben nota di tutte le guide del Gambero Rosso, grazie all’utilizzo dei simboli conosciuti a livello internazionale: le forchette che indicano i migliori ristoranti; i gamberi che classificano le trattorie; le bottiglie trovare il meglio fra i wine bar; i boccali per le birrerie e le cocotte per i bistrot. La guida, per permettere anche l’utilizzo da parte di un pubblico internazionale, verrà redatta in lingua inglese e da febbraio sarà disponibile anche nella sua versione digitale Web Guide. Una web app in italiano e inglese, accessibile sia da Pc che da smartphone e tablet, costantemente aggiornata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Esplosione e incendio distruggono la tensostruttura, fiamme nei locali e nube di fumo

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

Torna su
TorinoToday è in caricamento