Ferrovie, in aumento i viaggiatori sui treni regionali piemontesi

Numeri sopra la media nazionale

E' in aumento, rispetto a un anno fa, il numero delle persone che per viaggiare, durante le festività natalizie, hanno scelto il treno. Secondo una stima di Trenitalia, per quanto riguarda il Piemonte, in 493mila si sono spostati sui treni regionali, facendo registrare un + 11,72% rispetto lo stesso periodo dello scorso anno. Nel conteggio sono stati compresi i viaggiatori con biglietti da corsa semplice mentre sono stati esclusi gli abbonati.

Numeri che, riferendosi al periodo di Natale, Santo Stefano, Capodanno ed Epifania, superano la media nazionale attestata sul +10%, con oltre 5 milioni di persone che hanno utilizzato i convogli regionali per visitare città d'arte e località turistiche. Tra le mete preferite Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Roma e Napoli. Facendo riferimento al 2018, sempre in Piemonte, il 91% (+6,5% rispetto la media nazionale) delle persone intervistate, durante l’indagine di customer satisfaction, si è detta soddisfatta dei servizi regionali piemontesi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

  • Brutto incidente con due auto fuori strada, cinque feriti tra cui due minorenni

Torna su
TorinoToday è in caricamento