Sul bus per l'aeroporto il biglietto si paga a bordo con smartphone o carta di credito

La Sadem ha appena inaugurato il nuovo sistema

D'ora in poi per pagare il bus che collega Torino all'aeroporto di Caselle sarà più semplice. Sadem, la società di trasporti che gestisce la tratta, ha inaugurato il pagamento contactless a bordo, senza bisogno di recarsi dai venditori autorizzati. Basterà infatti salire sul mezzo e avvicinare la propria carta di credito dotata di microchip oppure uno smartphone abilitato ai pagamenti Nfc, all'apposito dispositivo e acquistare il ticket di sola andata a 6.50 euro o di andata e ritorno a 12 euro. 

La novità, già attiva da un paio di giorni, è stata introdotta grazie alla collaborazione con Mastercard.  "È la prima di una serie di iniziative - spiega Valentina Astori, ad di Sadem - Questa nuova modalità di pagamento rientra in quel quadro di attività volte al miglioramento del trasporto pubblico su gomma fortemente voluto dal Gruppo Arriva e gradito sia alla Regione e alla Città di Torino. Perché queste sono iniziative che hanno come obiettivo la valorizzazione del territorio e sono rivolte sia agli utenti locali, sia ai turisti stranieri".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

  • Bidoni della spazzatura, puliti ed igienizzati: addio cattivi odori

  • La mentuccia, l'erba aromatica buona e salutare

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

Torna su
TorinoToday è in caricamento