Ponte sulla provinciale chiuso al traffico per oltre un mese: i dettagli

Per il consolidamento di una pila

I lavori sono iniziati i primi giorni di febbraio

Da lunedì 11 marzo e fino al 18 aprile verrà chiuso il ponte sul Torrente Pellice sulla sp 139, nel tratto Vigone-Villafranca Piemonte, per lavori di consolidamento di una pila. I lavori di consolidamento, resi necessari a seguito dei cedimenti che la pila stessa ha avuto nell’arco di diversi anni, sono cominciati da un mese con un impegno finanziario complessivo di 635mila euro.

I lavori previsti consistono nella realizzazione di una cortina costituita da 146 micropali della lunghezza di 12 metri lungo tutto il perimetro della fondazione della pila e il successivo consolidamento del terreno contornato dai micropali mediante iniezioni cementizie. Durante l’esecuzione dei lavori di realizzazione dei micropali (iniziati nei primi giorni di febbraio) sono stati intensificati i controlli topografici con una frequenza giornaliera al fine di garantire un monitoraggio continuo.

Tali controlli hanno evidenziato un incremento degli abbassamenti della pila durante le attività di perforazione che, pur non pregiudicando l’equilibrio della struttura, hanno indotto i tecnici della Città metropolitana di Torino alla chiusura precauzionale del transito sul ponte a tutte le categorie di mezzi, per eliminare le vibrazioni indotte dal traffico in una fase delicata dei lavori come quella in corso. Per cercare di ridurre al minimo i disagi, i lavori, grazie anche alla collaborazione della ditta appaltatrice, verranno effettuati anche nei fine settimana.

La chiusura del ponte verrà segnalata in corrispondenza dei principali svincoli lungo la SP139 in modo che possano essere facilmente individuabili dagli utenti percorsi alternativi su strade provinciali.

Il ponte, in calcestruzzo e muratura, ad arco ribassato a cinque campate, di lunghezza pari a circa 118 metri, fu ricostruito nel 1946. A partire dal 2017 i servizi tecnici della Viabilità della Città metropolitana di Torino hanno attivato un sistema di controllo topografico di precisione con controlli periodici a cadenza mensile per controllare l’evolvere dei cedimenti che la pila del ponte aveva già manifestato a partire dagli anni ‘80, e quindi predisposto il progetto e appaltato i lavori per il consolidamento della pila.

Già a partire da novembre 2018 era stata posta una limitazione alla circolazione con istituzione di un senso unico alternato, il divieto di transito ai mezzi con massa a pieno carico superiore alle 44 t. limite di velocità 30 km/h e distanza minima tra mezzi consecutivi di 20 m.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

Torna su
TorinoToday è in caricamento