L'ingegnere muore e lascia in eredità al Comune 820mila euro

La cittadina della mamma

Chialamberto

Ha deciso di lasciare 820mila euro al Comune di Chialamberto, il "suo" paese.

E' la volontà dell’ingegnere Guido Chino, morto nel novembre 2017, che ha voluto effettuare il lascito alla cittadina della Val Grande, nel cuore delle Valli di Lanzo, la sua meta vacanziera per molti anni ma anche il luogo dove è nata la sua adorata mamma.

Lasciti che l'ingegnere, ex direttore degli stabilimenti della Michelin a Torino e Cuneo, ha elargito anche alla parrocchia e ad altre associazioni.

E il sindaco, da pochi giorni riconfermato, Adriano Bonadè Bottino, ha già fatto sapere che farà di tutto affinché l'ingegnere venga ricordato con l'intitolazione di una piazza o di una via. 

La parrocchia, invece, si è già mossa per realizzare una campana in memoria di questo benefattore. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Pane, olio e altri beni primari con i prezzi gonfiati del 200%: denunciato titolare

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Il virus si è portato via Franco il Baffo: la cittadina in lacrime per lo storico vigile, politico e sportivo

  • Coronavirus, nuova stretta della Regione: chiusi uffici pubblici e studi professionali fino al 3 aprile

Torna su
TorinoToday è in caricamento