Estesa la sosta a pagamento, istituiti stalli riservati ai residenti: costi e info utili

Le strisce saranno di colore giallo e blu. Gli stalli ‘gialloblu’ saranno all’incirca un migliaio

Immagine di repertorio

Per dare modo a residenti e dimoranti di trovare più agevolmente parcheggio vicino a casa, per la prima volta a Torino, nell’area compresa tra i corsi Trapani, Lecce, Regina Margherita, Tassoni, Ferrucci e Vittorio Emanuele II, verranno istituiti posti delimitati da strisce di colore giallo e blu.

Gli stalli ‘gialloblu’, all’incirca un migliaio, saranno individuati su uno dei due lati delle strade, esclusi i corsi e le vie di grande scorrimento, e riservati, tra le 19.30 alle 8, ai possessori di permesso di sosta a pagamento D3 che, come per tutte le altre zone, sarà dematerializzato e non più da esporre sul parabrezza.

Il provvedimento, che l’Amministrazione intende replicare in altre zone, è inserito nella delibera approvata martedì 16 aprile dalla Giunta Comunale che conferma l’estensione della sosta regolamentata all’interno del comprensorio, nel territorio delle Circoscrizioni 3 e 4, per favorire una rotazione dei veicoli, incentivare l’interscambio con i mezzi pubblici e la mobilità dolce. Tra le 8 e le 19.30 parcheggiare nell’area, il cui perimetro era stato ridefinito nel 2015 dopo le osservazioni pervenute dalle circoscrizioni, costerà un euro all’ora. 

Come ottenere l’attestato di sosta e costi

Per ottenere il rilascio dell’attestato di sosta, che ha validità annuale, i residenti dovranno rivolgersi a uno dei centro di servizi al cliente di GTT. Presentando una certificazione ISEE in corso di validità dalla quale risulti che il reddito famigliare non è superiore a 50mila euro, si avrà diritto a una tariffa agevolata, secondo le seguenti fasce:
- Fascia 1, tariffa agevolata di 10 euro: quando il reddito ISEE è inferiore ai 12mila euro;
- Fascia 2, tariffa agevolata di 45 euro: quando il reddito ISEE non supera i 20mila euro;
- Fascia 3, tariffa agevolata di 90 euro: quando il reddito ISEE è compreso tra i 20mila e i 50mila euro.
 
Qualora non si presenti alcuna documentazione o nel caso il reddito ISEE sia superiore ai 50mila euro il costo sarà invece di 180 euro. È anche possibile ottenere direttamente a casa il permesso per i residenti attraverso l’e-commerce di GTT, operativo 24 ore su 24, collegandosi all’indirizzo dell'e-commerce GTT.

Saranno inoltre disponibili i seguenti titoli di sosta (tutte le informazioni dettagliate sono disponibili sul sito di GTT): Carnet 10 voucher, 9 euro; Voucher giornaliero, 7 euro; Abbonamento settimanale 19 euro; Abbonamento mensile 70 euro; Abbonamento trimestrale 165 euro; Abbonamento annuale 585 euro; Plurisettimanale 180 ore (4 voucher da 45 ore) a 50 euro; Plurisettimanale 450 ore (10 voucher da 45 ore) a 100 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento