Emergenza 118, nuovo servizio: chi chiama può inviare alla centrale le immagini dal luogo dell’intervento

Novità assoluta in Piemonte. Permetterà di ottenere utilissime informazioni per ottimizzare i tempi e il tipo di risposta dei mezzi di soccorso territoriali o aerei

immagine di repertorio

Nel corso del bilancio del servizio del 118, effettuato nei giorni scorsi, è stata presentata la novità del progetto (attivo da venerdì 14 febbraio 2020) di trasmissione delle immagini dal luogo dell’intervento direttamente alla centrale operativa. Un servizio innovativo, primo in Italia, che può essere attivato dalla stessa persona che effettua la chiamata al 118 dal luogo del soccorso.

Come funziona il servizio

Primo in Italia, il Dipartimento regionale 118 del Piemonte si dota di uno straordinario mezzo di trasmissione immagini dal luogo del soccorso alla centrale operativa. Semplicemente dal cellulare del chiamante si può entrare direttamente in contatto video con la centrale trasmettendo il video del luogo dell’incidente e permettere, in questo modo, a chi gestisce la chiamata dalla Centrale operativa, di valutare al meglio la situazione e dare le corrette informazioni e procedure di primo soccorso al chiamante o altri presenti sul posto. In questo modo si possono effettuare valutazioni più precise fornendo, a chi può soccorrere, un intervento adeguato, corretto e più efficace.  Non serve nessuna App, per accedere al servizio è sufficiente accettare il messaggio sms ricevuto dalla Centrale operativa del 118, attraverso il semplice browser con cui si naviga su internet con lo smartphone, attivando così la videochat con gli operatori sanitari.

Composizione del dipartimento regionale 118

6 strutture complesse
4 Centrali Operative Emergenza Sanitaria Territoriale AL/CN/TO/NO
Struttura complessa Elisoccorso 118
Struttura complessa Maxiemergenza 118 con EMT2
Supporto tecnico/farmaceutico/logistico: Dipartimento farmaceutico ASLTO3

I numeri del Dipartimento

316 Medici
524 Infermieri
3 Dirigenti amministrativi
15 Collaboratori amministrativi
14 Operatori tecnici
1 Tecnico informatico
29.000 VOLONTARI DEL SOCCORSO

Dati dell’attività del 2019 del 118 in Piemonte

Numero interventi: 421.328 (proiezione al 31 dicembre)
Numero chiamate 2019: 474.589

La maxiemergenza

Il Piemonte è l’unica regione Italiana dotata di un ospedale da campo certificato dall’organizzazione mondiale della sanità. E’ una delle 9 analoghe strutture presenti nel mondo. Con questo ospedale ha soccorso gli abitanti del Mozambico dopo il ciclone Idai che ha distrutto le coste mozambicane a fine marzo dell’anno in corso. Due mesi di intensa attività medica e chirurgica terminati con la donazione dell’intera struttura all’ospedale di Beira le cui sale operatorie erano state completamente distrutte dall’uragano. L’ospedale si avvale di medici, infermieri e tecnici provenienti da tutte le aziende sanitarie regionali, mobilizzabili al bisogno a seguito di allerta proveniente dalla Centrale operativa di Bruxelles dal meccanismo europeo di protezione civile.

Il direttore del dipartimento Mario Raviolo

"L’attività del sistema regionale dell’emergenza urgenza 118 chiude un anno di intensa attività regionale ed internazionale – illustra Mario Raviolo -. A livello regionale i numeri mostrano un lento, ma costante aumento delle richieste di soccorso che provengono dai cittadini. Nonostante questo incremento di attività, il sistema si adegua nella risposta quotidiana attraverso una evoluzione tecnologica ed un adeguamento dei mezzi di soccorso territoriali. Oggi siamo ad una svolta epocale: le centrali operative e i cittadini comunicheranno non solo più tramite fonia, ma anche attraverso lo scambio di chat e di immagini con l’utilizzo della tecnologia di uso comune come gli smartphone. Il servizio di emergenza 118 sarà così in grado di connettersi in tempo reale con il luogo dell’intervento o lo scenario incidentale per ottenere utilissime informazioni atte a ottimizzare i tempi e il tipo di risposta dei mezzi di soccorso territoriali o aerei".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Tragedia nell'area servizio: automobilista si sente male e accosta, ma i soccorritori non riescono a salvarlo

  • Lotto, centrate due quaterne nello stesso paese: valgono 240mila euro

  • Paziente si lancia dalla finestra dell'ospedale: è gravissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento